Vero è che…

Eccomi.

Torno a casa finalmente, mi aspetterei un “bentornato”, chissà se ne riceverò. Per più di un mese sono mancata, per più di un mese ho messo in pausa la mia vita per dedicarmi completamente a quella di un altra persona. Eh..l’amore. Ti fotte sempre.

Finalmente sei tornato. Quando ti ho visto la mia serata si è illuminata, il mio cuore, i miei occhi. Tutto splendeva. Ho capito subito quanto mi eri mancato. Il tuo abbraccio mi ha restituito ciò che mi era stato strappato via per mesi, ciò che New York mi aveva rubato. Il tuo odore, le tue mani, il calore del tuo corpo. Come ho fatto a vivere per tutti questi mesi senza di te? Dio, non mi sembrava vero averti tutto per me. Ma è bastato poco per capire che qualcosa era cambiato. Dopo l’entusiasmo iniziale ho avvertito l’oscurità, ho avvertito il pericolo.

Dopo poco tempo sono iniziati i litigi, le offese, le mani. Non eri tu, non ero io. Eri cambiato, eri pericoloso. Tuttavia non ho voluto abbandonarti, ti ho curato come non avevo mai fatto con nessuno prima. Adesso hai capito i tuoi errori ed io ho capito i miei. Siamo cresciuti insieme. Tra poco ripartirai e con te lo farà una parte di me. Porterò sempre le cicatrici del tempo insieme, sia fisiche che mentali. Mi mancherai, come sempre. Ti amerò, come sempre. Ovunque tu ti nasconda, qualunque maschera tu indossi.

Vero è che.. ho messo da parte me stessa per te.

Vero è che.. adesso che te ne vai ricomincio a vivere.

Non offenderti per questo, sai che siamo due pianeti noi, mai troppo vicini, mai troppo lontani. Non esisteremmo l’uno senza l’altro, ma se ci scontrassimo nessuno dei due ne sopravviverebbe.

Mi mancherai. Ti amerò.

Annunci

Mi Manchi.

Ogni volta che ti penso mi blocco. Non parlo più, non rido più, non scrivo più. Scrivere di te è una delle cose più difficili che abbia mai fatto nella mia vita. Ma adesso lo sento necessario, sento che devo farlo. è un bisogno impellente. Devo liberarmi. Devo mettere nero su bianco la nostra storia, devo mettere nero su bianco quanto la mia vita sia incompleta senza di te. Ogni volta che ti penso mi manca il fiato. Soffoco.

Mi mancano i pranzi con te, mi manca il tuo sapere sempre i miei gusti, mi manca “piadina stracchino e rucola, e sì già ti ho comprato anche il Ginger che so che ti piace tanto”, mi mancano le serate a guardare i film sul divano, che poi il film lo sceglievo sempre io, mi mancano le telefonate nel cuore della notte quando sentivi il bisogno di parlare, mi manca stringerti la mano quando ho paura, mi mancano i tuoi abbracci, mi manca il gesto che facevi per spettinarmi i capelli, mi mancano le passeggiate insieme, il gelato sempre nel solito posto, le cene che “dai Buba, fammi prendere la pizza con le cipolle”, mi manca che non mi importava nulla della cipolla, mi bastava essere con te, mi manca il tuo odore, mi manca averti nella mia vita, mi manca un pezzo del mio cuore, un pezzo di me.

I momenti più belli della mia vita li ho passati con te. Dopo l’esame di maturità andammo insieme a fare la spesa e mi cucinasti la pasta, ricorderò sempre l’odore di pomodoro mischiarsi con l’odore dolce della libertà, ma anche con le nostre paure, con un futuro incerto. Quando sono stata terrorizzata tu c’eri, quando sono stata felice eri lì con me. Quanto vorrei dirti che adesso sono serena, che sto bene, che finalmente ho trovato me stessa, la mia strada, quanto vorrei che mi tenessi la mano mentre cammino verso la vita.

La lontananza mi uccide. Potrai mai perdonarmi? Potremmo mai ritrovarci? Avrò mai una vita con te? Torna, sono qui ad aspettarti. Mi manchi Bubino mio.

“E il vero amore può 

nascondersi, 

confondersi 

ma non può perdersi mai 

Sempre e per sempre 

dalla stessa parte mi troverai..”

“Sempre e per sempre”, Francesco De Gregori.